4 marzo 2012

BANANA BREAD


...o come far fuori le banane troppo mature ;-)

In effetti questo post nasce così, da un casco di banane un po' annerite e dal ricordo di una ricetta chiesta taaaanto tempo fa ad una ragazza americana a Parigi. Sul foglietto della ricetta c'è anche il suo sito...purtroppo vedo che non si occupa più di cucina e catering ma di produzione. E non sta più a Parigi ma a San Francisco.
Questo mi porta a fare una breve considerazione sulle opportunità della rete: ho potuto rintracciare una ragazza che ho visto una sola volta, per lavoro, 10 anni fa, a Parigi. Davvero non esistono più distanze fisiche e temporali, grazie ad internet è tutto "qui e ora". Che questo tolga un po' di poesia al ricordo e un po' di magia agli incontri "fulminanti" di un giorno? Io penso di si...ma...tornando a bomba...devo dire che il risultato della ricetta è stato all'altezza del ricordo: le banane rendono l'impasto particolarmente morbido e umido, mentre l'amarognolo della frutta secca  ne contrasta il gusto dolcissimo.
E' una ricetta semplice, ipercalorica ma anche ipergustosa, più adatta ad una merenda che alla colazione.ed è bakedByTamara.

Nota: essendo una ricetta americana i dosaggi sono fatti in tazze, coppe e cucchiai. Se non avete la scala dei cucchiaini e delle tazze, sarà opportuno utilizzare un cucchiaio da thè e una tazza da thè.

cosa occorre:

- 3 banane mature (anche 4 secondo me)
- 1/2 vasetto di yogurt
- 3/4 tazza di zucchero di canna
- 1/2 tazza di burro
- 1 uovo
- 1 cucchiaio da thè di vaniglia in polvere
- 1 1/2 tazza di farina manitoba
- 1 cucchiaio da thè di bicarbonato (anche 1 1/2)
- 1/4 cucchiaio da thè di sale
- 1 tazza di noci (io ho messo nocciole e mandorle ma le noci sono sicuramente più indicate)


come si fa:

Semplice: si mescola tutto insieme ;-)

Ricordate solo di schiacchiare parte delle banane con una forchetta e di lasciarne qualcuna a pezzetti.
Le noci vanno sminuzzate grossolanamente e il burro è bene che sia fuso e lasciato raffreddare prima di unirlo agli altri ingredienti.

Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake o da ciambella, versate il composto e cuocete in forno a 150° per circa 40 minuti (per lo stampo da ciambella, aumentate di circa 10 minuti e fate comunque la porva stecchino. Non chiedetemi perchè ma ci mette di più a cuocere).

Buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento